martedì 31 marzo 2015

Gianni Crosio, ma ve lo siete scordato?

Ma comm'è che chiunque parla di Pulcinella, proclamandolo mo ultimo e mo  "il migliore", gira e gira, alla fine, dice sempre i soliti nomi: Eduardo, Petito... oppure vanno a scavà da dentr'o cascione i vecchi Pulcinella: Altavilla, Viviani, Fracanzani ecc... e pare che si sono dimenticati di nomi più recenti, di attori che hanno contribuito ad arricchire e a personalizzare, anche recentemente, la mia figura?
A me non sta bene!



Pochi anni fa, forse 'na ventina, l'emittente napoletana Canale 21 teneva quella bella abitudine di mandare almeno una volta a settimana una commedia napoletana, quasi sempre con protagonista il medesimo me stesso: Pulcinella. 
Spesso ad interpretare il mio carattere era Gianni Crosio, un attore importante, famoso, presente in molte commedie del passato e pure in molti film ma che oggi pare sia scomparso dalla memoria di molti (provate a cercare il suo nome in internet e, al massimo troverete un rigo solo che parla di lui). Anzi, dove se ne parla...spesso si sbaglia pure. Ad esempio sul sito www.mymovies.it si dice che "... tra i lavori più interessanti possiamo citare la partecipazione nel film L'oro di Napoli (1954) di Vittorio De Sica dove ha interpretato la parte di Alfonso Maria di Sant'Agata dei Fornai ". 
Ma quando mai?? Eccolo qui sotto, in questa foto dal film citato, ma in tutt'altro ruolo.




Dicevo? Ah si!...  Canale 21 è stata l'unica emittente che parecchi anni fa mando in onda alcune sue commedie (anche se forse potrebbe ripetere questo miracolo la versione digitale di C21 cioè la rete satellitare EDUARDO). Io ne registrai un paio di videocassette VHS e forse, dico forse, da qualche parte... in qualche 'ncùlo di muro, dentro lo sgabuzzino sepolto da scatoli e scartapelle ca neanche 'o sapunaro se pigliasse, forse... le conservo ancora.
Mentre me le godevo trovai pure il modo di fare qualche schizzo su carta delle posizioni che assumeva Crosio nell'interpretare il suo Pulcinella e un paio di foto scattate allo schermo della tv... ed eccole qua.




Avete visto quello che vi dicevo nell'altro post riguardo al cappello?... Così si indossa: di feltro, dritto e tuosto e con una piccola piegatura sulla sommità.  E il costume? Bellissimo, come è molto bella la presenza scenica di questo grande attore che occupava lo spazio visivo con il suo corpo e con la sua voce particolare.





Se non ricordo male le commedie erano quelle di Petito, in cui Pulcinella... è servo furbo e un poco approfittatore, fondamentalmente ignorante e pure nu poco 'rattuso con Colombina, al servizio di Don Anselmo Tartaglia che nella foto qui sotto è interpretato da Antonio Sigillo, altro grande Pulcinella di cui parleremo più in la.

Gianni Crosio - Pulcinella    Antonio Sigillo - Anselmo Tartaglia
Gianni Crosio fu presente anche nella prima versione televisiva de "la festa di piedigrotta", oggi introvabile.

Chiunque fosse in possesso di altre immagini, foto, documenti e memorie e volesse condividerle  può contattarmi su questo blog, nel frattempo segnalo questa foto dalla pagina della biblioteca Lucchesi Palli in cui si legge questa dedica: A Salvatore De Muto, grande celebre/ maschera Napoletana e mio maestro con tanto cuore/ Gianni Crosio.
E infine altre tre immagini dal archivio del giornale l'Unità